Il gioco d’azzardo del totcalcio non va bene

il Totocalcio non sta certo vivendo uno dei suoi momenti migliori in questi ultimi mesi e non è l’unico concorso a pronostico a subire una forte contrazione, in questo caso si parla di una perdita del 34% nel mese di ottobre che fa preoccupare e non poco i concessionari. I concorsi a pronostico non sono più molto gettonati dai giocatori italiani e questo perché ci sono molte altre possibilità di poter scommettere e vincere in modo più rapido e semplice. La raccolta riesce ad arrivare a circa 5,7 milioni di euro, mentre nel 2011 era riuscita ad arrivare fino a 8,6 milioni di euro. Il dato non riesce a migliorare nemmeno se si considera la raccolta media fatta per ogni schedina, infatti nel mese di ottobre 2012 ne sono state giocate 12 rispetto alle 13 del 2011. Si è dunque passati dai 666.000 euro del 2011 fino ai 474.000 del 2012, si parla quindi di uno scarto di quasi il 30%. Si tratta di una perdita del 34% per il Totocalcio e la media per schedina scende a 347.000 euro, con circa il 28,5% in meno rispetto all’anno appena passato. Anche il Totogol non fa certo segnare un andamento positivo, infatti perdete circa il 30%, passando a 170.000 euro dai 244.000 del 2011. Insomma le preoccupazioni sono molte per tutti i concessionari, ma in modo specifico per questo tipo di scommesse, che come quelle ippiche stanno perdendo gran parte del loro appeal.